Quanto tempo può durare un tappeto elastico?

Quanto tempo può durare un tappeto elastico?

Nell’acquisto di qualsiasi prodotto si vorrebbe spendere poco per qualcosa che duri molto, affinché l’investimento possa essere il più possibile redditizio. Così è per un tappeto elastico che rispetto ad altri prodotti è più usurabile per le pesanti sollecitazioni a cui è sottoposto. Ma come si fa a capire quale trampolino è più durevole? Un modo è di studiarsi le specifiche sugli official website dei produttori dove, di solito, sono riportate le caratteristiche tecniche in schede dettagliate, ma se si vuole un parere che non sia di parte si possono leggere le recensioni del prodotto in oggetto online, alcune spietate, altre inneggianti ai pregi del modello in sé, il tutto senza filtri e proprio per questo più vicino al vero, per quanto si debba fare attenzione a non farsi troppo condizionare dalle recensioni, che potrebbero essere in alcuni casi pilotate o fuorvianti.

Se si vuole stare tranquilli, si esiga una lunga garanzia, alcune arrivano fino a 5 anni, in modo da poter avere un’idea preliminare della durata del trampolino. In particolare, la garanzia deve interessare soprattutto la tenuta del telaio e delle molle, i modelli più innovativi prevedono questa opzione, che è anche una sicurezza in più per l’acquirente. Se vi accorgete, invece, che il telaio si presenta fragile e le molle già ossidate, meglio tenersi i soldi e guardare altrove, certi indizi fanno propendere per scelte alternative per non doversi ritrovare a comprare un altro trampolino nel giro di pochi mesi. Essendo un prodotto che si regge sull’assemblaggio di più parti, si può verificare il caso di dover sostituire alcune componenti, che possono rompersi o usurarsi prima di altre.

La domanda che spesso ci si pone è ogni quanto si dovrà provvedere alla sostituzione delle parti consumate o danneggiate, non è una tempistica prevedibile ovviamente perché dipende dalla robustezza del telaio e della struttura del trampolino, oltre all’uso più o meno intensivo che se ne possa fare. Controllare, semmai, sempre in fase d’acquisto se vi sono delle componenti non coperte da garanzie e monitorarle con la massima attenzione nel tentativo di capire se sono resistenti, soggette a usura o a ossidazione.

admin